ho ritrovato un vecchio libro con riprodotte fotografie scattate nel 1945 durante le giornate dei bombardamenti a milano.

in quelle buie giornate la bicicletta era l’unico mezzo disponibile per muoversi tra le macerie. ho così deciso d’intraprendere con la mia bici, in tasca le foto ritrovate, una pedalata tra presente e passato.

meta i luoghi dove erano state scattate le fotografie ed ho cercando gli stessi angoli di ripresa.

così pedalata dopo pedalata ho dato vita a un percorso di nuova consapevolezza, per non dimenticare.

un percorso per recuperare la memoria storica come fondamento per una società più libera. nulla di nuovo ovviamente, ma soprattutto in questi giorni, dove molte persone vivono ancora tra le macerie e scappano ancora dai bombardamenti, ho sentito la necessità di sottolineare ancora una volta l’importanza della memoria.

 

ho trattato le vecchie foto del libro con la tecnica della "gum print".

le foto perdono la definizione, si sgranano, come ricordi passati.

mentre le fotografie digitali le ho stampate e poi le ho sovrapposte tramite collage su “gum print” di scarto.

in modo che il nuovo trovi fondamento sul passato; che porti memoria. 

il formato del libro è una lunga striscia di carta catramata (ho utilizzato solo carta povera e da lavoro) sulla quale sono passata con le ruote della mia bicicletta lasciando delle orme. Sul lato dove sono posizionate le foto ho inserito, battuti a macchina, alcuni pensieri liberi, così come mi sono venuti in mente, senza cercare prosa, ma ascoltando soltanto il ritmo del respiro e immedesimandomi a tratti con chi ha fotografato durante quelle atroci giornate. sull’altro lato del lungo foglio ho lasciato solo le orme delle ruote tracciate con il colore oro. colore dell’anima, dell’ascesa.

il formato stretto e lungo perché mi dava maggiormente l’idea di un percorso continuo, tra memoria e quotidiano, un tutto dove si posano alternandosi momenti da vivere, già vissuti e "l’adesso e qui". Le orme perché quando si cammina si lasciano orme e grazie alle orme si può ritrovare il percorso già fatto, si può ripercorre, si può tornare appunto sulle proprie orme con in più la consapevolezza di altri passi fatti.